Più organizzati con Asana

asanaTutto è nato dall’ultimo incontro per AD presso la Don Milani di Genova, curato dalla tutor Angela Maria Sugliano. Trattando i vari modelli di progettazione, ci ha suggerito diverse piattaforme online che hanno lo scopo di facilitare e ordinare il lavoro di organizzazione dell’Animatore Digitale. Tra queste, una mi ha colpito in particolare: Asana.


Vediamo di cosa si tratta. Asana funziona come un aggregatore di progetti che si possono seguire in contemporanea anche grazie alla possibilità di scaricarsi l’app sul cellulare. Per ogni progetto, si possono esporre e pianificare i dettagli attraverso un’efficace directory di file; si possono aprire tavoli virtuali con proposte itinere che consentono anche una discussione in tempo reale attraverso un sistema di messaggistica simile alla chat. È possibile calendarizzare gli eventi e fissare le dead line del ruolino di marcia assegnato. L’AD crea il gruppo invitando i vari componenti della squadra ai quali basta semplicemente essere in possesso di un account e-mail e il gioco è fatto.
Ma vi assicuro che è sufficiente entrare in Asana e provare a “giocarci” per comprendere che le potenzialità di Asana possono essere estese ad altre mansioni di organizzazione scolastica.
Provo a farvi qualche esempio:
– Il DS può organizzare la propria attività di coordinamento dei vari progetti, che coinvolgono le funzioni strutturali e altri attori sensibili della scuola (penso al personale non docente, impiegato in segreteria);
– Il coordinatore di classe può creare un vero e proprio C.d.C. virtuale dove incanalare materiali, comunicazioni, questioni di discussione e altro. Insomma, una volta su Asana, addio a giri di e-mail dove ci si perde frequentemente;
– Nel corso dell’anno, in gruppi ristretti, c’è necessità di discutere per deliberare decisioni cogenti (non so… la scelta di un nuovo libro di testo, l’analisi di eventuali strategie didattiche legate a prove comuni o agli esami, task force tra insegnanti di sostegno e potremmo andare avanti). Talvolta (anzi spesso…) si va di corsa (anche nei corridoi 🙂 ). Sapere che esiste un luogo in rete “dove c’è tutto”, può aiutare

Asana – ovviamente – non sostituisce l’incontro in presenza, ma consente di avere sempre sotto mano e in ordine i materiali e “termini della questione”, offrendo la possibilità ad un gruppo di lavoro di dotarsi di efficienza e praticità, grazie proprio ad un’azione di feedback (anche relazionale) dalle ricadute fruttuose e pragmatiche.
Preciso che Asana ha funzioni limitate nella versione free, ma regala quel minimo che consente a qualsiasi insegnante di organizzare il proprio lavoro con agilità. Già il fatto che permetta di fare interagire la squadra e di ordinare i materiali, tutto in un’app, beh… non è poco.

Ora vi lascio un po’ di materiali da consultare. Buon lavoro!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...